Presentazione del Premio

L’Osservatorio del Paesaggio della Provincia autonoma di Trento ha istituito il PREMIO TRIENNALE GIULIO ANDREOLLI - FARE PAESAGGIO per sostenere la salvaguardia e la gestione del paesaggio alpino in conformità a quanto previsto dalla Convenzione Europea del Paesaggio e come stabilito dal Piano Urbanistico Provinciale del 2008.

Il PREMIO GIULIO ANDREOLLI - FARE PAESAGGIO consiste in una Selezione triennale di opere, progetti e iniziative realizzati nel territorio definito dalla Convenzione delle Alpi, che sappiano esprimere obiettivi di elevata qualità paesaggistica e sostenibilità ambientale, quali strumenti di programmazione, iniziative gestionali, interventi di architettura del paesaggio e azioni culturali.

La Selezione, aperta al contesto alpino europeo, è finalizzata a valorizzare esperienze che, con riferimento a problematiche paesaggistiche di interesse per la realtà trentina, si siano distinte per i caratteri innovativi e l'efficacia durevole delle azioni proposte, per la qualità tecnico scientifica ed estetica e per il propositivo ruolo degli enti promotori e della committenza.

Gli Ambiti tematici

La selezione triennale giunta alla terza edizione si articola in tre distinti Ambiti tematici:

Ambito tematico A

Programmazione, pianificazione e iniziative gestionali

Dedicato agli strumenti programmatori, i piani territoriali e di settore, quelli di sviluppo e rigenerazione rurale e le iniziative a carattere gestionale, pubblici e privati rilevanti sotto il profilo paesaggistico.

Ambito tematico B

Segni nel paesaggio

Dedicato gli interventi volti a modificare i caratteri fisici del territorio attraverso azioni di riqualificazione paesaggistica, progetti di recupero o nuove realizzazioni di infrastrutture, edifici e manufatti che esprimano consapevolmente obiettivi di elevata qualità paesaggistica entro una visione contemporanea del rapporto con il contesto fisico e culturale in cui si collocano.

Ambito tematico C

Cultura, educazione e partecipazione

Dedicato alle iniziative volte a promuovere la cultura del paesaggio attraverso iniziative di sensibilizzazione e comunicazione, di partecipazione pubblica, di formazione e di educazione, di ricerca e documentazione.

Giulio Andreolli

Ingegnere, Architetto, Uomo di Visione

Chi può partecipare

I soggetti titolati alla presentazione della candidatura al Premio sono:

Ambito tematico A

Programmazione, pianificazione e iniziative gestionali

  • legali rappresentanti degli enti o delle strutture responsabili dei processi di programmazione e pianificazione;
  • titolari delle iniziative gestionali.

Ambito tematico B

Segni nel paesaggio

  • progettisti;
  • committenti.

Ambito tematico C

Cultura, educazione e partecipazione 

  • legali rappresentanti degli enti, strutture, istituti, associazioni titolari delle iniziative.

Lo stesso soggetto può partecipare alla selezione anche con più realizzazioni.

Albo Vincitori

Vincitore
2019 Ambito A
Colle San Biagio: inclusione sociale, agricoltura biologica, turismo sostenibile

scheda partecipante
Vincitore
2019 Ambito B
Progetto di una nuova azienda agricola a Contrada Bricconi

scheda partecipante
Vincitore
2019 Ambito C
Il Masetto

scheda partecipante
Vincitore
2016 Ambito A
Ostana: ritorno a sviluppi consapevoli

scheda partecipante
Vincitore
2016 Ambito B
Nordic Ski Center Planica

scheda partecipante
Vincitore
2016 Ambito C
Usage del Territorio - Per una gestione sostenibile dei territori transfrontalieri.

scheda partecipante

Calendario

  • Marzo 2022 Lancio del Premio e diffusione del Bando
  • Marzo 2022 Apertura candidature
  • Settembre 2022 Chiusura candidature
  • Ottobre-Novembre 2022 Istruttoria e Valutazione della Giuria
  • Dicembre 2022 Esiti della Valutazione
  • Gennaio 2023 Premiazione