Progetto di una nuova azienda agricola a Contrada Bricconi

Vincitore

Edizione 2019

Ambito B

Contrada Bricconi è un antico insediamento rurale situato a circa 950 m di altezza nel comune di Oltressenda Alta, nelle Alpi Orobie Bergamasche. Nel 2010 attraverso un bando comunale viene affidata la gestione di alcuni edifici della contrada e dei suoi terreni, allora in stato di abbandono. Viene quindi fondata la Società Agricola Contrada Bricconi, con l'obiettivo di ripristinare un'attività di allevamento bovino e produzione casearia. L'intenzione dei gestori è quella di inserirsi con consapevolezza in un contesto montano, sposando le logiche di sfruttamento sostenibile delle risorse, tipiche degli insediamenti rurali alpini. Ad un radicamento nella tradizione si unisce la ricerca di una innovazione delle tecniche di allevamento e produzione, e l'apertura verso un mercato extra-locale. L'intervento architettonico ha previsto la riqualificazione di alcuni tra gli edifici esistenti, da trasformarsi in agriturismo, e la realizzazione, sui terreni della contrada, di una nuova stalla e di un caseificio. Il nuovo complesso produttivo comprende una stalla per un massimo di 30 capi con annessa sala di mungitura, fienile e porcilaia, un edificio contenente i locali per la lavorazione di prodotti caseari, carne e frutta e un magazzino. Il progetto sull'esistente è stato animato da logiche conservative, per mantenere, quando possibile, materiali e spazialità originali. Il Parco delle Orobie Bergamasche ha stanziato alcuni fondi per la riqualificazione di uno dei volumi esistenti: un antico fienile diventato un “Centro Parco”, che ospita incontri e conferenze. Con il concorso della Fondazione Cariplo, è stato promosso il restauro conservativo “al rustico” del fabbricato che infuturo ospiterà il ristorante. Architetti e committente hanno condiviso, lungo tutte le fasi del processo, la consapevolezza di operare all'interno di un contesto dotato di un'elevata qualità paesaggistica e portatore di un'importante memoria storica. L'obiettivo dei progettisti è stato quello di elaborare un intervento capace di valorizzare le caratteristiche dell'insediamento esistente, pur senza venire meno alle necessità funzionali e tecnologiche degli spazi produttivi. Tale intento ha trovato riscontro nei gestori, che hanno visto nel progetto architettonico uno strumento per la valorizzazione del paesaggio e un valore aggiunto al progetto imprenditoriale.

Progetto di una nuova azienda agricola a Contrada Bricconi

Localizzazione del progetto

, Alta Lombardia, Italia, Contrada Bricconi, Oltressenda

Motivazione della Giuria

La Giuria apprezza l'approccio progettuale, sostenuto dalla coraggiosa adesione della committenza. In particolare si evidenzia come l'iniziativa abbia affrontato e risolto efficacemente il delicato tema della rivitalizzazione e della parziale rifunzionalizzazione di un contesto insediato alpino in quota, ricorrendo a soluzioni orientate al giusto bilanciamento tra interventi trasformativi e azioni conservative volte alla tutela delle preesistenze. Il risultato è un insieme equilibrato di funzioni che danno una nuova prospettiva di vita all'insediamento il quale rivive ora una propria dimensione produttiva. Interessante e condivisibile è la scelta di ricorrere a un linguaggio architettonico che, distante dagli stereotipi del “tipico” e del “tradizionale”, introduce un rapporto sincero e diretto tra forma, funzione e caratteri morfologici del sito, ricorrendo a tecniche costruttive semplici e coerenti e a materiali adeguati ai caratteri del contesto e alle esigenze funzionali delle attività insediate